ServiziMenu principaleHome
Home > Referenze > Distribuzione e termostatiche Rif. Condominio Bologna - Torino

Distribuzione e termostatiche Rif. Condominio Bologna - Torino

Cosa è stato fatto: innanzitutto è stata fatta una dettagliata analisi energetica ex-ante con software interno Energy insights by IMI Hydronic Engineering, che, grazie al supporto del reparto tecnico di IMI ed Acquatec, in piena collaborazione con l’installatore, ha permesso di stimare il possibile risparmio energetico ed individuare la soluzione tecnica adatta alle caratteristiche dell’edificio. È stata poi eseguita la progettazione sia tramite il software di IMI Hydronic Engineering (HySelect) sia con HeCos, software di progettazione delle reti idroniche di bilanciamento, per il calcolo delle pretarature dei regolatori di pressione differenziale, delle valvole termostatiche pretarabili e infine per il bilanciamento in Centrale Termica.

 

Dal punto di vista operativo la soluzione scelta si è indirizzata verso l’installazione di valvole combinate di regolazione e bilanciamento TA-Fus1on-C per regolazione Secondario/Scambiatori di calore; l’installazione di regolatori di pressione differenziale a piè di colonna con relative valvole pretarabili Calypso exact su ogni radiatore (con calcolo e impostazione della pretaratura). Dopodiché si è lavorato sul gruppo di pompaggio ad elevata efficienza, con un gruppo di 4 pompe monoblocco elettroniche tipo NBE gestite da quadro dedicato; l’inserimento di defangatore con guaina magnetica Zeparo ZIO sul ritorno e l’installazione di relativa valvola partner, per l’ottimizzazione del gruppo di pompaggio.

Fase fondamentale per l’ottenimento delle efficienze calcolate è stata la fase di Commissioning, con attenta impostazione delle posizioni di pretaratura, prima, e verifica con strumento di bilanciamento e regolazione TA-Scope, poi, per affinare le portate e verificare la pressione differenziale.

 

Dal punto di vista del risparmio di energia elettrica di pompaggio, ottenuto grazie alla presenza dei regolatori di pressione differenziale, opportunamente tarati, ed alla taratura organica e puntuale delle valvole termostatiche pretarabili; l’analisi ha permesso di contabilizzare dei consumi elettrici, prima e dopo l’intervento, evidenziando una riduzione dei consumi elettrici di pompaggio del 52%!

Per quanto concerne invece il risparmio energetico di generazione, dovuto al bilanciamento idronico dinamico del circuito di distribuzione secondaria e ottimizzazione della regolazione degli scambiatori tra primario e secondario, ottenuta con valvole combinate di bilanciamento e regolazione TA-Fus1on-C, si è potuto ottenere una riduzione dei consumi di gas metano del 20%, risultato, per altro, ben al di sopra di quanto stimato inizialmente.